Quanto costa la resa vuoti?

resa-dei-vuoti-bollicine-2

  • Per tentare una risposta, in seno ad un progetto di stage del corso Ho.Re.Ca Distech (2014), è stato fatto uno studio mirato a mappare i diversi modelli e i costi che ne conseguono.
  • Il primo risultato notevole è che Il confronto tra i dati percepiti e quelli reali dimostrauna generale sottostima dei tempi impiegati.
  • Il tempo medio necessario per gestire un giro (controllare che i documenti siano rientrati, controllare e registrare incassi e vuoti resi) è di 1,8 minuti per documento.
  • La maggior parte delle Aziende, pur riconoscendone l’importanza, rinuncia al controllo (inventario) dei vuoti effettivamente scaricati a piazzale, prendendo per buoni quelli annotati sui documenti (peraltro in tal modo salta anche il controllo di quadratura tra i vuoti annotati sul documento e quelli effettivamente registrati a sistema)
  • Ignorando i costi di stampa (toner e carta) e quelli di controllo dei vuoti scaricati a piazzale, ipotizzando un costo annuale lordo per l’azienda di circa 30.000€ (è stato calcolato partendo da un costo netto di 1.200€ per 14 mensilità considerando tutti gli oneri aziendali) si ottiene un costo giornaliero di 115€ (calcolato per 260 giorni lavorativi). A fronte di una media di 23.237 documenti, il costo di questo passaggio è di circa 10.500€, ossia 0,45 € a documento.
  • Automatizzando i processi con l’utilizzo della tecnologia mobile, il costo scende a 0,13 €. Come è facile immaginare, considerando i costi di produzione e archiviazione documenti, la forbice aumenta sensibilmente (0,45 € + x; 0,13 + y).